NUOVE REGOLE PER LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Con l’entrata in vigore del nuovo accordo tra Stato e Regioni, la formazione di lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro in materia di salute e sicurezza viene ridefinita in modo preciso.

Le modalità di erogazione e la durata dei corsi possono variare considerevolmente in funzione della tipologia lavorativa ed in base alla qualità della formazione fatta fino ad ora.

In pratica ora un lavoratore, a seconda della situazione aziendale in cui si trova, può avere una necessità formativa che va da un minimo di 6 ore da sviluppare nel corso dei prossimi 5 anni ad un massimo di 16 ore da effettuarsi in via immediata. Questa enorme differenza può essere dovuta alla scarsa formazione effettuata prima di ora, al comparto produttivo di appartenenza, alla data di assunzione e ad altri parametri non proprio semplici da interpretare.

Studio SAS offre a questo proposito l’opportunità di valutare la propria situazione alle imprese che sono interessate a farlo.

 Peraltro gli organi di vigilanza hanno già da tempo attivato un progetto mirato alla verifica della formazione nelle aziende.

Tutte le imprese, nessuna esclusa, sono coinvolte da questa ulteriore messa a punto e tutte le imprese sono pertanto invitate a costituire (o aggiornarlo nel caso ce l’abbiano già) un proprio piano formativo.

In pratica la formazione dei lavoratori deve avere una durata

Studio SAS è in grado di offrire assistenza alle imprese che intendono effettuare questo aggiornamento  se esiste o a crearne uno se non presente in modo da poter rispondere senza problemi allStudio SAS è in grado di offrire un valido supporto alle imprese che intendono anzitutto capire qual è propone di prestare atai rivestonopossono essere è necessario  è Il nuovo accordo puntualizza in modo considerevole la formazione di diverse figure coinvolte nel sistema di prevenzione e protezione aziendale. Riepiloghiamo di seguito le principali novità.

 DATORI DI LAVORO RSPP – I datori di lavoro che intendono svolgere direttamente il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione nella propria azienda dovranno d’ora in poi frequentare uno specifico corso della durata minima variabile tra le 16 e le 48 ore in base al livello di rischio (Basso – Medio – Alto) definito in funzione del comparto di attività.

Sono esonerati i datori di lavoro che hanno già frequentato i corsi da RSPP vecchia maniera (16 ore come da DM 16.01.1997) e quelli che erano esonerati perché autonominatisi prima del 31.12.1996.

Tutti i datori di lavoro RSPP, nessuno escluso, dovranno invece frequentare appositi corsi di aggiornamento della durata variabile tra le 6 e le 14 ore (sempre in base al livello di rischio) nell’arco di 5 anni.