Eventi sismici 2012

In relazione ai recenti eventi sismici ed all’inevitabile sciame sismico che ne sta conseguendo riteniamo opportuno fornire alcune indicazioni alle imprese.
Nelle aziende in cui vi sia evidenza di danni strutturali o agli impianti è opportuno coinvolgere immediatamente personale specializzato al fine di verificarne la effettiva pericolosità.
Vogliamo però ricordare che la normativa in materia di sicurezza sul lavoro prevede che in tutte le imprese vengano effettuati alcuni controlli ogni qualvolta si verifichi un evento simile a quelli sopra citati anche quando apparentemente, non si rilevino danni a strutture o impianti.
Infatti in base a quanto previsto dall’art.71.8.b.2 del DLgs 81/2008 “le attrezzature soggette a influssi che possono provocare deterioramenti suscettibili di dare origine a situazioni pericolose siano sottoposte … ad interventi di controllo straordinari al fine di garantire il mantenimento di buone condizioni di sicurezza, ogni volta che intervengano eventi eccezionali che possano avere conseguenze pregiudizievoli per la sicurezza delle attrezzature di lavoro, quali … incidenti, fenomeni naturali o periodi prolungati di inattività”
Questi controlli che devono essere affidati a persona competente devono riguardare perlomeno le attrezzature più a rischio, quali ad esempio:
· Scaffalature e materiale immagazzinato su di esse;
· Apparecchi di sollevamento (carri ponte, gru a torre, etc.);
· Impianti dimensionalmente rilevanti;
· Impianti gas e per prodotti infiammabili;
· Accessi a lavori in quota come passerelle, scale alla marinara, etc.;
· Ponteggi fissi e mobili;
· Altre macchine o attrezzature le cui condizioni di sicurezza potrebbero essere state alterate dal sisma in oggetto;
Ovviamente l’elenco è solo indicativo
Ricordiamo che la norma (art.71.9 DLgs 81/2008) prevede inoltre che “i risultati dei controlli … devono essere riportati per iscritto e, almeno quelli relativi agli ultimi tre anni, devono essere conservati e tenuti a disposizione degli organi di vigilanza”