SCATTA L’OBBLIGO DI SOSTITUZIONE DEI MANIGLIONI ANTIPANICO NON MARCATI CE

Si ricorda che il 16 febbraio 2013 è scaduto il termine ultimo per sostituire i dispositivi non marcati CE per l’apertura delle porte installate lungo le vie di esodo relativamente alla sicurezza in caso d’incendio.

Dal febbraio 2005, è in vigore il D.M. 3 novembre 2004 il quale stabilisce i criteri da seguire per la scelta dei dispositivi di apertura delle porte installate lungo le vie di esodo nelle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco ai fini del rilascio del Certificato di Prevenzione incendi, quando ne sia prevista l’installazione.

I termini attuativi, per la sostituzione dei dispositivi NON MUNITI DI MARCATURA CE, come definito dall’art. 5 del D.M. 03/11/2004, già installati nelle attività di cui all’art. 3 del Decreto sono:

-in caso di rottura del dispositivo;

-sostituzione della porta;

-modifica dell’attività che comportino un’alterazione peggiorativa delle vie di esodo

-entro sei anni dalla data di entrata in vigore del decreto.

La scadenza quindi, per la sostituzione dei maniglioni antipanico non marcati CE, che inizialmente era stata fissata per Febbraio 2011 ha subito una proroga di 24 mesi: la nuova data di riferimento era pertanto il 16 febbraio 2013.