Formulario di identificazione dei rifiuti: importante novità

Il Ministero dell’ambiente, con propria nota datata 20 luglio 2017 ha ammesso la possibilità di trasmettere a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata), con firma digitale senza marca temporale, la IV copia del FIR, in sostituzione della copia cartacea, al produttore del rifiuto oggetto di trasporto.
Il produttore del rifiuto deve archiviare elettronicamente con idoneo software certificato la IV copia dei FIR, mentre l’originale cartaceo dovrà essere archiviato, in armadi metallici resistenti al fuoco, in locali provvisti del Certificato di Prevenzione Incendi, e reso disponibile su richiesta alle autorità o al produttore.
La nota conclude raccomandando particolare cura alla leggibilità del documento digitalizzato.

Per maggiori informazioni Christian Grimaldi christian.grimaldi@studiosas.it