Le certificazioni

CERTIFICAZIONE DI FILIERA ISO 22005

La ISO22005 – Sistema di Rintracciabilità nella Filiera alimentare e mangimistica – rappresenta l’evoluzione,

a livello internazionale, delle norme UNI 10939 sulla Rintracciabilità di filiera e UNI 11020 sulla rintracciabilità interna.

La nuova certificazione ISO 22005 è applicabile a tuttala filiera o a sezioni della stessa, nei comparti più diversi, dal mangimistico all’alimentare.

Obiettivo della norma, che supera i requisiti legislativi già in essere a seguito del Reg. CE 178/02, è di ottimizzare al massimo le informazioni relative alla tracciabilità e rintracciabilità del prodotto, in modo che essa sia ineccepibile in ogni fase del processo produttivo e il cliente/consumatore possa risalire in qualsiasi momento alla storia completa del prodotto in essere.

 

CERTIFICAZIONE IN RELAZIONE AGLI STANDARD BRC e IFS

Tali Standard nascono come schemi privati, promossi con l’obiettivo di armonizzare, a fronte di principi comuni, i differenti standard adottati dalla Grande Distribuzione europea durante gli audit eseguiti in aziende esportatrici di prodotti food e non e imballaggi.

Attraverso questi schemi, è possibile instaurare un sistema di gestione conforme alle norme ISO, controllare i prodotti realizzati, garantire il rispetto delle Norme HACCP cogenti, il tutto con particolare attenzione rivolta all’ambiente di lavorazione e al rischio diretto o indiretto derivante da esso.

Non solo i Fornitori ma anche i Produttori di materie prime e i Trasportatori sono coinvolti, in quanto per ogni settore è ormai presente uno Standard specifico di riferimento, sia esso FOOD, NON FOOD, IOP, ecc..

Lo standard BRC – BritishRetailerConsortium–nasce come richiesta della GDO inglese, mentre l’IFS – International Food Standard – è lo Standard realizzato dalla Grande Distribuzione tedesca, francese ed oggi anche italiana.

 

CERTIFICAZIONE SULLA SICUREZZA ALIMENTARE  ISO 22000

Studio S@S s.r.l. si propone inoltre per la consulenza nell’ambito della certificazione dello Standard ISO 22000, standard applicato su base volontaria dagli operatori del settore alimentare, basato sui principi dell’HACCP definiti dal Codex Alimentarius, ed allineato con i precedenti ISO 9000 e ISO 14000. Può essere adottato da tutti gli operatori della filiera alimentare, non solo direttamente coinvolti nel processo di produzione degli alimenti, ma anche indirettamente coinvolti (es. produttori di imballaggi, servizi di pulizia e derattizzazione ecc.).

Sebbene non sia obbligatorio, questo standard, si pone come punto di riferimento per gli operatori per l’applicazione dei regolamenti comunitari in materia di igiene e sicurezza alimentare